ItaliaVarie

Oltre lo Sguardo – Steve McCurry alla Villa Reale di Monza

monza_steve_mccurry_tripvillage-29

Ieri finalmente sono riuscita ad andare a visitare la mostra fotografica Oltre Lo Sguardo con oltre 150 scatti del famoso e unico Steve McCurry.

Perché già il solo viaggiare e approfondire la conoscenza di culture diverse, mi procura gioia e mi dà una carica inesauribile.

La mostra è tenuta presso la Villa Reale di Monza, uno splendido edificio in stile neoclassico ispirato alla reggia di Caserta che, dopo il degrado degli ultimi anni, è tornata a splendere grazie ai lavori di restauro che la porteranno ad essere un punto fondamentale per le manifestazioni dell’Expo 2015.%title

Si tratta di una selezione di immagini attraverso le quali viene raccontata la vita e la professione di McCurry. Attraverso alcuni video riprodotti in varie sale il guru della fotografia racconta cosa lo ha spinto ad intraprendere questa carriera, perché la ama cosi tanto e rivela anche cosa gli ha regalato a livello emotivo un lavoro simile.

Prendiamo ovviamente anche l’audioguida (che consiglio) poiché per alcune foto si ha una breve descrizione di com’è nato lo scatto e del significato dello stesso, il tutto narrato dalla voce di Mr. McCurry in persona.

La mia vita é stata incredibile e io sono grato di aver deciso di intraprendere questo viaggio, perché si é dimostratao cosi ricco di ricompense.
Essere testimone diretto delle cose che ho visto, e partecipare letteralmente in prima linea alla storia del mondo mi ha insegnato molto

Per me é stato bello vedere come attraverso l’obiettivo di una macchina fotografica si possano fermare per sempre degli avvenimenti o dei volti di persone e come questi possano nel tempo diventare importanti per la storia e per l’educazione di ognuno.

Guardando alcune foto ho pensato a quanto potrebbero insegnare, se solo l’uomo capisse il valore reale della VITA senza perdere tempo dietro a guerre inutili e all’odio che – molto spesso – prevale su ogni altra emozione umana.

In ordine sparso:

Pradesh – India 1983 – Di questa foto mi ha colpito la sua descrizione: il fatto che sia unica nel suo genere perché é la sola che comprende questo tipo di treni e il Taj Mahal. Oggi al posto della rotaia c’é una strada…%title

Robert De Niro per il progetto “The Last Roll” – Mr. McCurry dichiara di aver sempre lavorato con le pellicole Kodachrom e che per lui sono sempre state le migliori. Quando la Kodak ha deciso di eliminarla dalla produzione ha chiesto l’ultimo rotolo prodotto per fare qualcosa di speciale. Il suo progetto era quello di fotografare persone emblematiche in tutte le parti del mondo. Lui è di New York e ha voluto fotografare la sua casa, la sua città. Ha pensato “Chi potrebbe rappresentare meglio New York? Chi è piu iconico di Robert De Niro?” E cosi è nato questo scatto..%title

Kyaikto – Birmania – 1994 – Quando ho visto questa foto ho avuto una voglia immensa di andare in Birmania. Un luogo in cui i monaci vanno a pregare, dopo un percorso di 2 ore a piedi; questa foto é stata scattata circa 20 minuti dopo il tramonto..stupenda secondo me!%title

Vrindavan – India – 1995 – Sposa bambina e vedova a 14 anni eppure, nonostante gli evidenti problemi fisici, Steve McCurry la ricorda con un sorriso contagioso.. uno dei più belli mai visti. Quei sorrisi che devono ricordarti perché bisogna amare la vita.%title

Ahmadi – Kuwait – 1991 – Scattata dopo che Saddam Hussein ha deciso di far esplodere i pozzi di petrolio, provocando un disastro ambientale%title

Mandalay – Birmania – 1994 – Questa mi ha colpito così .. nella sua bellezza.%title

Twin Towers – New York City – 2001 – Steve racconta che era tornato a casa sua, poco distante dal World Trade Center, il 10 settembre…quello che si dice destino. Nonostante il suo cuore fosse come fermo é sceso in strada ed ha scattato, perché lui é un reporter e doveva farlo.%title

Alto Churumazu – Peru – 2004 – Questa é l’immagine che mi ha colpito più di tutte. Nonostante lo stesso McCurry spieghi che la pistola era giocattolo ed il bambino piangeva perché i suoi compagni di gioco ce l’avessero con lui mi sembra la più dura. Un bambino che si punta una pistola alla tempia, con quegli occhioni pieni di lacrime é toccante. Se poi ci aggiungi un bimbo – presente alla mostra – che chiede “Mamma ma cosa sta facendo?” ti si forma un nodo in gola.%title

Della mostra ho amato particolarmente anche gli ultimi scatti fatti durante il viaggio nella Valle dell’Omo in Etiopia e la sezione dedicata agli scatti per il The Earth Defenders – Calendario Lavazza 2015, dove le comunità del caffè incontrano le comunità di Slow Food per un progetto che ha un messaggio chiaro: i Difensori della Terra sono gli uomini e le donne africane che difendono le loro tradizioni alimentari e fanno da portavoce allo sviluppo di un continente.

Info utili

  • La mostra si tiene dal 30 ottobre 2014 al 6 Aprile 2015 alla Villa Reale di Monza
  • E’ visitabile tutti i giorni, tranne il lunedì, dalle 10.00 alle 19.00. Eccezione fatta per lunedì 5 gennaio 2015 quando la mostra è aperta dalle 10.00 alle 19.00.
    Dal 1 gennaio al 6 aprile 2015 il venerdì la mostra resta aperta fino alle 22.00
  • Il prezzo del biglietto intero di € 12 e consente l’accesso agli appartamenti privati al secondo piano nobile della Villa, dove è allestita la mostra, e agli spazi del Belvedere.
  • Il sito ufficiale della mostra e qui tutte le info su date e prezzi.

NON SO IMAMGINARMI UN MODO MIGLIORE DI VIVERE LA VITA CHE VIAGGIARE E FOTOGRAFARE … E VEDERE IL MAGNIFICO MONDO IN CUI VIVIAMO

Hai trovato utile questo post? Condividilo sui tuoi social!
Elisa - Tripvillage
Elisa - Tripvillage
Nata con la passione della danza, mi avvicino ai viaggi solo nel 2007 a seguito di un infortunio al ginocchio: da quel momento non mi sono più' fermata! Sono felice con un viaggio prenotato e la mia macchina fotografica tra le mani. Il pensiero di poter visitare tutto il mondo mi fa battere forte il cuore: da qui nasce il mio nuovo progetto lavorativo, perché dietro ad una scrivania non ci riesco proprio a stare! Interista nel cuore e amante degli animali.
TRIPVILLAGE - Blog di viaggi

21 Comments

Leave a Comment