CaliforniaStati Uniti

Due giorni a San Francisco: istruzioni per l’uso

duegiorniasanfrancisco

San Francisco è una di quelle città che merita sicuramente più di una semplice toccata e fuga.
Se decidete però di unirla ad un on the road in California, dove spesso – purtroppo – i giorni sono contati, si rischia di non poterle dedicare il tempo necessario.

Capire cosa vedere a San Francisco in 2 giorni non é facile perché la città ha tanto da offrire.Golden Gate Bridge a San Francisco

È una città multietnica, ospita la più grande comunità cinese d’America e – rispetto alle altre metropoli americane – si differenzia nel fatto di non avere un quartiere finanziario ricco di grattacieli che riempiono il suo skyline.

Questo la rende unica e attraente agli occhi di molti, e non è solo storia recente.San Francisco Ferry

TERRA DELL’ORO, DELLA BEAT GENERATION, DEGLI HIPPY E DEI TERREMOTI

Quando si dice Golden Gate si pensa a San Francisco.
Non tutti sanno che il termine è nato nella seconda metà del 1800 quando, dopo aver sparso la voce della presenza d’oro nel piccolo villaggio che era, disoccupati, minatori, operai e gente comune si trasferirono in cerca di fortuna in quella che venne rinominata Golden Gate – Porta dell’Oro: superandola si entrava nel Paese dell’Oro.

Terminata la febbre dell’oro e passando per quella dell’argento – che questa volta porterà imprenditori ed investitori ad accorrere per primi – San Francisco diventa una città con negozi, uffici e banche, in cui si mescolano le varie etnie e classi sociali che si erano qui riversate nel corso degli anni precedenti.

Negli anni a seguire si svilupperà proprio nella Bay Area uno dei movimenti artistici, poetici e letterari più conosciuto al mondo: la Beat Generation.
I beatnik, i membri della Beat Generation, vennero ribattezzati Hippy quando si trasferirono nel quartiere Haight-Ashbury di San Francisco: attratti dai prezzi bassi, occuparono la zona trasformandola nel quartiere dell’amore libero, dell’uso degli stupefacenti e del Peace&Love.

La città però è anche famosa per i suoi terremoti: San Francisco sorge lungo la faglia di San Andreas, la quale rende il territorio soggetto a eventi sismici.
Segnarono la storia della città il tristemente famoso terremoto del 1906, quando quattro quinti degli edifici della città vennero rasi al suolo dall’incendio provocato dalla scossa, e quello del 1989 che causò il crollo del Bay Bridge.

Sittin’ on the Dock of the Bay – del leggendario Otis Redding – mi ha accompagnato fin da piccola quando, in auto con i miei, mi divertivo a fischiettare il ritornello proprio come lui.
Adesso fate partire la musica e venite con me, in giro per la città!

Sittin' here resting my bones
And this loneliness won't leave me alone, listen
Two thousand miles I roam
Just to make this dock my home

COSA FARE DUE GIORNI A SAN FRANCISCO

UNION SQUARE & FINANCIAL DISTRICT

Se, come me, alloggiate in centro non potete che iniziare da qui la vostra visita.
Union Square è la piazza più famosa di San Francisco.
Centro nevralgico della città dove, ai quattro angoli, troverete quattro cuori dipinti da vari artisti (ed in continuo cambiamento).

Da qui l’ideale è passeggiare fino al capolinea del Cable Car – tra Powell Street & Market Street – per osservare il cambio di direzione in modo completamente manuale: questa è una delle cose che più mi ha affascinato della mia visita in città. Union Square San Francisco

L’esperienza su un Cable Car – considerato monumento storico – è sicuramente una delle cose da fare almeno una volta nella vita per vedere come, ancora oggi, questo mezzo sia l’unico sistema di trasporto operativo comandato manualmente.Cable Car a San Francisco

Da qui è possibile passeggiare fino al Financial District – il quartiere finanziario – oppure tornare verso Union Square per poi arrivare alla Chinatown Gate, porta d’ingresso alla più grande comunità asiatica al di fuori della Cina.
Passeggiando per le sue vie potete arrivare di fronte alla più piccola fabbrica di biscotti della fortuna d’America: la Golden Gate Fortune Cookies.

A pochi passi da qui vi troverete esattamente ai piedi della Transamerica Pyramid, uno dei tanti simboli di San Francisco, e l’edificio più alto della città.Transamerica Pyramid San Francisco

COIT TOWER

Amo ammirare le città dall’alto.
A San Francisco è possibile farsi una bella idea della città salendo sulla Coit Tower: una torre in cemento armato in stile Art déco alta 64 metri e costruita intorno agli anni ’30 con i fondi della Sig.ra Coit, in memoria delle persone che combatterono l’incendio di San Francisco.
Al costo di 6$ potete prendere il piccolo ascensore che vi porterà in cima, per avere una vista superba su tutta la città.Vista di San Francisco dalla Coit Tower

LOMBARD STREET

Cambiamo quartiere e da Telegraph Hill – dove si trova la Coit Tower – si raggiunge con una breve camminata Russian Hill, dove si trova la famosa Lombard Street: la strada più tortuosa del mondo. Potete già da soli immaginare la ressa di gente che troverete sia ai piedi che in cima al piccolo tratto a serpentina e il via-vai di auto che lo percorrono.
Ancora mi chiedo come facciano ad abitare in quelle case!

FISHERMAN’S WHARF & PIER 39

Una volta saliti gli scalini di Lombard Street vi troverete esattamente di fronte ad una fermata del famoso Cable Car: è giunta quindi l’occasione di saltare su e farvi portare fino al Fisherman’s Wharf.
A mio avviso questo è il tratto più bello da percorrere perché, tra una salita ed una discesa, vedrete la baia apparire di fronte ai vostri occhi all’improvviso e vi sembrerà di essere su di una piccola montagna russa che piano piano arriva al capolinea! Fishermans' Wharf a San Francisco

Il Fisherman’s Wharf è sicuramente il luogo più turistico di San Francisco quindi non vi consiglio di rimanere a lungo.
Da qui si arriva velocemente al Pier 39, sede delle famose otarie che stazionano sempre a sonnecchiare beate. Pier 39 San Francisco

Pier 39 San Francisco

IL GOLDEN GATE BRIDGE

Un’opera d’arte notevole: 2700 metri di cemento e acciaio sostenuti solo da due piloni.
È senza ombra di dubbio il vero simbolo di San Francisco, e da qui avrete una vista privilegiata sulla città e sull’oceano: senza paragoni!
Ho avuto la fortuna di vederlo sia avvolto dalla famosa nebbia che completamente baciato dal sole ed in ogni caso lo spettacolo è sempre unico.Golden Gate Bridge con il sole a San Francisco

Il ponte è accessibile ai pedoni sono nell’East Sidewalk e alle biciclette sia nell’East che nella West Sidewalk.
Potete arrivare fino a qui con i mezzi, passeggiando (anche se la distanza è abbastanza lunga) o magari pedalando come abbiamo fatto noi!

Golden Gate Bridge con la nebbia a San Francisco

POTREBBE INTERESSARTI: ORGANIZZARE UN VIAGGIO NEGLI USA – COSA SAPERE

ALCATRAZ

Dal Pier 33 parte il traghetto che vi porterà sull’isola, sede della prigione più famosa al mondo.
Sbarcare qui incute un certo timore reverenziale e subito nella mente inizia a farsi spazio il pensiero di come ci si potesse sentire ad essere rinchiusi qui, completamente isolati da tutto, ma con la città ad un palmo di naso.

Prima di entrare nella struttura un ranger vi racconterà la storia della prigione e dei suoi detenuti più illustri. Dopo aver ritirato le audio-guide parte il tour guidato, molto ben fatto, che rende la visita ancora più interessante.alcatraz a San francisco

La parte che ho preferito? La visita alle celle d’isolamento.
I detenuti venivano qui rinchiusi senza nemmeno un filo di luce. La voce dell’audio-guida racconta di come – pur di non impazzire – un detenuto si staccò il bottone della camicia per poi lanciarlo in aria ed iniziare a cercarlo … continuando per ore e ore!

Breake the rules and you go to prison
Break the prison rules and you go to Alcatraz

GOLDEN GATE PARK

Certamente la mia zona preferita di Frisco.
Questo immenso parco porta il nome del famoso ponte – pur trovandosi relativamente distante – ed offre una quantità di paesaggi molto variegata. L’ideale sarebbe dedicargli almeno mezza giornata, ma se avete poco tempo potete usufruire della navetta gratuita che passa all’interno del parco.

Golden Gate Park San Francisco
Due i luoghi assolutamente da non perdere:

Japanese Tea Garden: il più antico giardino pubblico giapponese degli Stati Uniti. Vi consiglio di entrare perché sembra di essere completamente catapultati fuori da San Francisco.
Il giardino è aperto tutto l’anno nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 e, per gli ingressi entro le ore 10 l’ingresso è gratuito (oltre quest’ora si pagano 6$ a persona)

Golden Gate Park Windmills & Tulips: due grandi mulini a vento  una volta funzionanti – contornati da un bellissimo giardino di tulipani e avvolti in un’atmosfera rilassante.

Japanese Tea Garden San Francisco

Golden Gate Park Windmills & Tulips San Francisco
Al Golden Gate Park si trovano anche alcuni tra i più famosi musei della città, spesso trascurati per dedicare la visita alla grandezza del parco in sé.

Uscendo dal parco consiglio assolutamente almeno una delle seguenti visite:

– la Golden Gate National Recreation Area, per passeggiare sulla spiaggia osservando l’Oceano;
– il quartiere di Haight-Ashbury per coglierne l’atmosfera.

ALAMO SQUARE

State certi che se avete visto almeno un film o una serie tv ambientata a San Francisco, le Painted Ladies sono nascoste sicuramente in qualche angolo della vostra memoria.
Da qui si ammira la zona di downtown, ed il contrasto tra lo stile vittoriano delle sette sorelle con quello moderno dei grattacieli rende questa zona ideale per scattare la tipica foto da cartolina.

Alamo Square San Francisco

FERRY BUILDING MARKET PLACE

Questa zona l’ho vista solo alla mia seconda visita in città ma sicuramente merita uno stop.
Il vero motivo per cui vi spingo qui è il Ferry Plaza Farmers Market, di cui mi sono profondamente innamorata!
Questo mercato degli agricoltori locali è una delizia: la maggior parte dei prodotti sono biologici e per pochi dollari mangerete benissimo. Non me ne sarei più andata!
FERRY BUILDING MARKET PLACE San francisco
Se state per organizzare un on the road, oltre al famoso tratto attraverso il Big Sur (ne ho parlato qui), vi consiglio di non perdere anche una visita a Point Reyes.

Info Utili

  • Se avete in mente di muovervi con i mezzi pubblici, il Muni Passport è l’ideale per risparmiare godendo a pieno dei mezzi di trasposto che la città offre.
    Esistono pass di 1,3 e 7 giorni consecutivi e consentono corse illimitate su Muni, Muni Metro, e cable cars.
    Qui trovate i prezzi aggiornati: http://www.sfmta.com/getting-around/transit/fares-passes/visitor-day-passes
    Qui invece trovate tutti i luoghi in cui è possibile acquistare il pass: http://www.sfmta.com/getting-around/transit/fares-passes/where-to-buy/1-day-visitor-passport”
  • La Coit Tower è aperta tutti i giorni dalle 10 alle 18 (da maggio a ottobre) e dalle 10 alle 17 (da novembre ad aprile). Il prezzo per salire in cima alla torre e ammirare cosi Frisco dall’alto è di 6 $.
  • Alcatraz Cruise: Conviene acquistare i biglietti in anticipo, vista la forte affluenza turistica in ogni periodo dell’anno.
    I ticket sono messi in vendita a partire da tre mesi prima dalla data prescelta.
    Potete acquistarli scegliendo tra il biglietto classico, l’early bird (valido per la prima corsa del mattino), il night tour (disponibile solo da giovedì al lunedì) che vi farà partire con le ultime corse disponibili per poter ammirare lo skyline di San Francisco al tramonto, visitando la prigione avvolta nell’alone di mistero della notte, e il biglietto combinato Alcatraz+Angel Island.
  • Ferry Plaza Farmers Market: il mercato si svolge sabato (all’interno, nello spiazzo con vista Bay Bridge – dalle 8 alle 14), martedi e giovedi (di fronte all’ingresso principale – dalle 10 alle 14).
  • Dormire a San Francisco può rivelarsi sempre abbastanza costoso. Io mi sono sempre trovata bene prenotando tramite Booking.com perché ho trovato parecchie offerte interessanti.

 

Sogna,Crea,Viaggia Travel Designer

Elisa - Tripvillage
Elisa - Tripvillage
Classe 1986. Acquario. Amo la danzare, viaggiare, i cani, il mare e l'estate. Dammi una spiaggia e sono felice. Introversa e sognatrice. A volte troppo. Ma non é mai abbastanza.
Tripvillage - Travel Blog di Elisa

37 Comments

  • Avevo proprio bisogno di un riassunto per passare due giorni e due mezze giornate a SF. Non vedo l’ora e i tuoi consigli mi hanno resa più curiosa!! Grazie.. Ti seguirò! Un abbraccio.

  • Ecco ho segnato tutto, ma proprio tutto eh! E spero di mettere una spunta a fianco di ogni cosa che ho indicato come “da vedere o imperdibile”…spero di avere tempo per andare fino a Sausalito, xchè mi incuriosisce molto! Grazie ancora per tutte le tue info, la tua pazienza e preziosa disponibilità. Speriamo di incontrarci un giorno così ricambio volentieri il favore con un aperitivo e un racconto di questo viaggio, che sogno da tanto tempo. Buoni Viaggi Eli! Monica

  • Eli davvero carina la tua Frisco! ho segnato un paio di cose che mi stavano sfuggendo, tra cui i giorni del Farmers market! non posso perderlo 🙂

  • Eli ma che vergogna non avevo ancora commentato questo post che in assoluto uno di quelli che più mi è piaciuto *-*
    Ho amato spasmodicamente San Francisco ma purtroppo ci sono rimasta troppi pochi giorni e non ho fatto abbastanza foto da ricordarlo in modo vivido..
    L’unica cosa sensata da fare sarebbe tornarci.. chissà magari faccio 6 e ci torno a vivere 😀

    • ahaha ma figurati 🙂
      San Francisco anche io l’ho adorata tantissimo! Una città dove trovi un senso di libertà unico…sarà che è stata la madre patria degli hippye??
      Dai dai che allora voglio fare 6 insieme a te 🙂
      Un abbraccio!!

  • oddio che bella Lombard Street *_*
    Leggendoti mi sono resa conto che di questa città conoscevo davvero poco e niente… e pensare che ho attivato gli alert di Skyscanner! 😉
    Bravissima Eli, questo post è super e adoro sinceramente le tue fotografie.
    Un abbraccio!

    • Grazie <3 <3 <3
      Lombard Street è bella perché è troppo particolare! Peccato che sia veramente incasinata.. bisogna andare prestissimo!!
      Grandissima con l'alert 😀 spero possa esserti utile a breve..
      Un abbraccio grandissimo!!

  • Ciao Elisa,
    Ho trovato il tuo post molto intetessante. Finora negli States non ci sono ancora stata, ma le tue parole hanno creato un certo interesse e mi piacerebbe partire ora. Tante sono le cose da visitare, anche perché ammetto la mia ignoranza e ti confesso che di San Francisco oltre al Golden Gate ed Alcara non conoscevo altro.
    Grazie per avermi aperto gli occhi.
    Elisa

    • Ciao Elisa e grazie per essere passata di qui 🙂
      Che bel complimento che mi hai fatto scrivendomi che ti ho messo interesse e voglia di partire! sono felicissima!!
      Se non fosse per il mio amore per New York, che nasce dai tempi antichi, San Francisco sarebbe sicuramente la mia città preferita.. merita veramente! E poi é normale conoscere solo le attrazioni più famose di un determinato luogo, se non ci siamo mai stati: il bello del viaggiare é che piano piano scopri tante cose nuove, no? 😉

    • Grazie 🙂
      Io vi parlo di Stati Uniti e voi di Giappone e Sri Lanka?? Oh da quando ci siamo visti sto cercando sempre più info su quest’ultimo, non l’avrei mai detto!! Ho ancora tutti i depliant dalla BIT!
      Un abbraccio!

  • Ho sempre pensato che San Francisco sia la città più bella di tutta la California, anche se non ci sono mai stata.. e qui mi dai proprio ragione!

    • Anche io pensavo così…e tra quelle che ho visto per ora ti confermo! Amo San Diego, ne avevo scritto: per il clima e il mare! Ma se pensi ad una Città, sicuramente San Francisco è meglio!

    • Marika!! Sono scoppiata a ridere 😀
      Dai che se sei a Milano questo week-end e riusciamo a vederci ne parliamo bene a voce!
      Sia per la California che per la Florida! Per le Bahamas, pur essendoci stata, purtroppo non ti sono molto d’aiuto perché era l’inizio dei miei viaggi ed ero in un resort!

    • Ma sai che ci pensavo oggi?? Ho talmente così tante cose da dire su New York che faccio sempre fatica a scriverne!!
      Adesso mi metto sotto!
      Anche qui ho tralasciato tante cose (ora che ci penso cose che penso rilevanti..dovrò correggere il post! Mannaggia!) ma la voglia di condividere questa bella città era troppo forte!
      Dai..il prossimo viaggio negli States si va in California!!

    • Grazie Manu!! Sai che i complimenti per le foto da te valgono sempre un sacco 🙂
      Solo perché ho nel cuore New York da troppo tempo, se no San Francisco sarebbe sicuramente la mia prima città preferita!

        • Difficile da dire, sai? é tutto un altro vivere…
          Come mi ha detto un addetto del Cable Car, mentre chiaccheravamo la prima volta che ero lí: “You’re in San Francisco..Relax take it easy! ”
          E poi sarà la baia, ma il fascino di San Francisco non si può paragonare secondo me 😁

  • Bellissimo post, Eli! Penso si sarà capito che questo è il viaggio dei miei sogni: adoro le storie dell’antico west e quei paesaggi mozzafiato, spero di riuscire a organizzare al più presto!
    ️Comunque, che interessante anche Alcatraz: io ho visitato l’Eastern State Penitentiary di Philadelphia, ed è stata un’esperienza incredibilmente suggestiva, proprio come l’hai descritta tu! Un abbraccio!:)

    • Te lo auguro Antonella! Io ci sono tornata 2 volte in California (rifacendo per un tratto alcune cose perché ero con persone diverse) e se prima di partire non ne ero così attratta come tutti, ora posso dire che la West Coast è il TOP!
      Per Alcatraz ora è vero che è solamente un’attrazione turistica, però vista la sua storia merita di essere vista sicuramente! Immaginare poi che qualcuno da lì è evaso….
      Non ho visitato quello di Philadelphia, devo tornarci 😉

Leave a Comment