Francia

DUE GIORNI A PARIGI – ITINERARIO DI 48 ORE

duegiorniaparigi

Parigi è una delle città più belle d’Europa.
La sua atmosfera retrò, i cafè con i tavoli all’aria aperta, lo stile delle sue case. Ogni cosa fa sospirare.

Quando si arriva a Parigi con solo pochi giorni a disposizione è necessario scegliere bene come passare il tempo per riuscire e non perdere nessuna delle attrazioni che rendono questa città così magica.

cosa fare a parigi in un week end

cafe a parigi

DUE GIORNI A PARIGI – ITINERARIO DI 48 ORE

visitare Montmartre a Parigi

 

WEEK END A PARIGI: COME RAGGIUNGERE IL CENTRO DI PARIGI DALL’AEROPORTO

Che atterriate all’aeroporto Roissy Charles-de-Gaulle (CDG) o all’aeroporto di Orly (ORY) avete diverse opzioni.

RAGGIUNGERE IL CENTRO DI PARIGI DALL’ AEROPORTO ROISSY CHARLES-DE-GAULLE

È l’aeroporto più comodo per raggiungere la Ville Lumière ed avete più opzioni disponibili.

Roissybus (€ 12,00)
Bus che collegano l’aeroporto con il centro di Parigi (Opéra ) in circa 60-75 minuti con disponibilità tra le 5 e le 6 di mattina fino a 00:30 circa.

RER B (€ 10,30)
Il comodo treno che connette l’aeroporto Charles de Gaulle con il centro in circa 30 minuti fino alla Gare du Nord (altre fermate disponibili)
Gli orari variano tra le 5 di mattina circa fino a mezzanotte.

Se arrivate tardi prendete in considerazione anche l’opzione Uber. Con Uber Pool (corsa condivisa) ho pagato lo stesso prezzo del treno ma mi sono trovata direttamente di fronte alla porta del mio hotel.
(Inserendo il codice elisas1683ue per la vostra prima corsa con Uber avrete inoltre uno sconto!)

stazione metro Parigi

RAGGIUNGERE IL CENTRO DI PARIGI DALL’AEROPORTO DI ORLY

Un altro aeroporto a cui appoggiarsi grazie ai voli low cost è quello di Orly.
Per raggiungere il centro di Parigi da qui si hanno due possibilità (oltre ai taxi):

Orlybus (€ 8,30)
Connessione bus tra aeroporto e Parigi (Place Denfert-Rochereau) in circa 30 minuti.
Attivo tra le 5:30 circa di mattina fino a mezzanotte.

Orlyval (€ 9,30)
Linea ferroviaria che collega in 30 minuti l’aeroporto con la Gare Du Nord tra le 6 di mattina e le 23:30.

WEEK END A PARIGI: COME MUOVERSI

Come sempre la cosa migliore da fare è camminare.
Parigi è veramente grande e se si hanno solo due giorni a disposizione purtroppo potrebbe non essere semplice.
Ovviamente ci sono tanti luoghi raggiungibili con delle belle passeggiate tra una stazione e l’altra, tutto sta alle vostre gambe. Io amo camminare e non mi stanco facilmente, quindi tendo a prendere meno mezzi possibili.

La soluzione preferibile per chi ha il tempo contato è quella di prendere la metro e passare da un punto turistico all’altro per risparmiare tempo.
Per la metropolitana a Parigi ci sono più opzioni, ma le migliori sono: il carnet da 10 viaggi (€ 14,90) o la Paris Visite da 1 o 2 giorni e valida per le zone 1-3 (da € 12,00 a € 19,50).

Per avere maggiori informazioni sulla Paris Visite e sui trasporti parigini vi consiglio di guardare il sito ufficiale dei trasporti.

DUE GIORNI A PARIGI: L’ITINERARIO PERFETTO PER 48 ORE NELLA VILLE LUMIÈRE

Avendo solo due giorni a disposizione bisogna cercare di racchiudere il tutto in poche ore, quindi sappiate già che la sveglia suonerà molto presto se volete sfruttare al meglio il tempo per godervi la capitale francese.

cosa fare a parigi in un week end

WEEK END A PARIGI: PRIMO GIORNO

Arco di Trionfo – Champs-Élysées- Place de la Concorde

L’Arco di Trionfo è probabilmente il secondo punto turistico più famoso di Parigi. Questo imponente monumento rende onore a chi ha combattuto e perso la vita durante la Rivoluzione Francese e le guerre napoleoniche.
Raggiungerlo al mattino presto vi permetterà di vederlo libero dal traffico, cosa ottima per scattare bellissime fotografie.
Da qui potrete incamminarvi sugli Champs-Élysées – lasciandovi l’Arco alle spalle – fino a raggiungere Place de la Concorde.

arco di trionfo a Parigi

Jardin des Tuileries– Louvre – Palais Royal

Arrivati a Place de la Concorde entrerete ai Jardins des Tuileries.
Questo bellissimo parco è un ottimo luogo dove riposarsi o passeggiare immersi nella calma della natura con il rumore delle fontane.
Attraversandolo si giunge all’ingresso di uno dei musei più conosciuti del mondo, il Louvre.
Avendo solo due giorni a Parigi bisogna organizzare per bene il tempo e quindi dovrete decidere se visitare o meno il museo più grande del mondo. Il mio consiglio è quello di saltarlo perché merita veramente delle ore e vi porterebbe via tempo utile da dedicare ad altre attrazioni da visitare in un solo week end.
Ma a ognuno il suo!

A pochi passi dal Louvre si arriva a Palais Royal, luogo ormai reso famoso grazie alle tantissime foto presenti su internet.

Jardins Les Tuilleries a Parigi

Visita a Montmartre: Wall Of Love – Sacre-Coeur – Sinking House Of Montmartre – Moulin Rouge

É giunto il momento di raggiungere uno dei quartieri più belli di Parigi: Montmartre.
Seppur sia uno dei più turistici, il quartiere di Montmartre è un po’ la quintessenza dell’idea parigina che aleggia nella mente di ogni essere umano.
Alcuni tra i cafè più famosi – come Le Consulat o La Mansion Rose – hanno sede qui e trascorrere un pomeriggio passeggiando per Montmartre sarà sicuramente una carezza per l’anima.

Cafe nel quartiere Montmartre a Parigi

quartiere Montmartre Parigi

Vi consiglio di scendere alla fermata metro Abbesses, che si trova proprio di fronte al Wall of Love – il muro dei Ti Amo in tutte le lingue del mondo.
Da qui procedete a fare una passeggiata nell’incantevole atmosfera del quartiere fino a giungere a Place du Tertre, dove cafè ed artisti allieteranno il vostro arrivo. Una volta qui basterà alzare lo sguardo per scorgere uno dei posti migliori di Parigi.

Muro dei Ti Amo a Parigi

Piazza degli Artisti a Parigi

La Basilica del Sacre-Coeur domina fiera una piccola collina che si raggiunge con una bella scalinata e qui l’anima di Parigi sembra raggiungere i massimi livelli.
Che si tratti di un week end a Parigi o di un viaggio più lungo, questo luogo è veramente imperdibile.

Una volta ammirato il panorama su tutta Parigi e dopo aver visitato la Basilica, provate a buttare l’occhio sul giardino a lato dove – grazie ad una particolare illusione ottica – si trova la “Sinking house” (la “casa che affonda”).
Ovviamente l’effetto è dato dall’inclinazione della macchina fotografica al momento dello scatto. Niente di eclatante, però è decisamente inusuale.

Basilica Sacre Coeur Parigi Montmartre

Sinking House a Parigi Montmartre

Prima di lasciare la zona passate per una foto sia dal famosissimo Moulin Rouge che da uno dei campi da basket più instagrammabili del mondo!

campo da basket a Parigi

WEEK END A PARIGI: SECONDO GIORNO

Cattedrale di Notre Dame – Quartiere Latino – Marais – Place des Vosges –

Iniziate il mattino con una visita alla Cattedrale di Notre Dame, che si trova su l’Île de la Cité.
Raggiungetela alle prime luci del mattino per ammirarla senza troppa folla ed immaginarsi la storia di Quasimodo.
Da qui spostatevi momentaneamente sulla rive gauche per una passeggiata nel Quartiere Latino, sede della famosa università parigina Sorbona.

Cattedrale di Notre Dame de Paris

Per pranzo potete spostarvi sulla rive droit, in uno dei quartieri simbolo della Ville Lumière: Le Marais.
Passeggiare per le Marais durante un week end a Parigi vi permetterà di vivere a pieno un po’ di vita parigina allo stato puro. Uno dei posti che adoro è Place des Vosges, una piccola piazza/parco che in primavera è il luogo perfetto per un break.
Quartiere Marais a Parigi

Place de Vosges a Parigi

Champ de Mars – Tour Eiffel – Trocadero

Nel pomeriggio vi consiglio di dedicarvi completamente alla zona della Tour Eiffel.
Una volta scesi alla fermata metro École Militaire vi troverete a pochi passi dal bellissimo parco Champ de Mars.

Un bel pic-nic ai piedi della Tour Eiffel racchiude un po’ tutta la magia dell’immaginario parigino.
Da qui potete decidere se aggiungere un punto di vista differente al vostro week end a Parigi: potreste decidere di salire sulla torre ammirare la capitale dall’alto.

Tour Eiffel da Champ de Mars

Da qui vi, per terminare come si vede il vostro itinerario di due giorni a Parigi, vi consiglio di spostarvi con una bella passeggiata – magari passando dal ponte Bir Hakeim (reso famoso grazie ad una bellissima scena del film Inception) – per raggiungere il Trocadero da dove ammirare il tramonto vedendo la Tour Eiffel illuminarsi di fronte ai vostri occhi.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Elisa Salvadeo (@tripvillage) in data:

tramonto al trocadero a Parigi

DOVE DORMIRE PER UN WEEK END A PARIGI

Visto il poco tempo a disposizione vi consiglio un hotel centrale e ben collegato, in modo da non perdere tanto tempo con gli spostamenti.

Durante i miei due giorni a Parigi io ho dormito all’Hotel Paris Voltaire e mi sono trovata benissimo. La posizione é ottima, in una zona ricca di locali e di vita per la sera, ed é comodo per raggiungere ogni punto importante per un week end sia a piedi che con i mezzi pubblici.

Sogna,Crea,Viaggia Travel Designer

Elisa - Tripvillage
Elisa - Tripvillage
Classe 1986. Acquario. Amo la danzare, viaggiare, i cani, il mare e l'estate. Dammi una spiaggia e sono felice. Introversa e sognatrice. A volte troppo. Ma non é mai abbastanza.
Tripvillage - Travel Blog di Elisa
Leave a Comment