AsiaDESTINAZIONIISPIRAZIONIVietnam

DUE GIORNI AD HOI AN, CITTÀ DELLE LANTERNE

hoiancosavedere

Hoi An è la città che tutti sognano di vedere non appena iniziano a pensare ad un viaggio in Vietnam.
La sua fama l’ha resa la città super turistica che tutti oggi conosciamo, e questo è il motivo principale per cui tante persone decidono di visitare il Paese.

Il viaggio in Vietnam è molto più di Hoi An però. Non fraintendetemi, mi è piaciuta tantissimo l’atmosfera e la particolarità della cittadina però tante volte ho avuto un po’ come la sensazione di trovarmi dentro ad una piccola trappola per turisti.
Hoi An è un sito dichiarato Patrimonio UNESCO e tante volte – purtroppo – il turismo snatura la vera essenza di un posto e, seppur mantenendo tradizioni e particolarità, alcuni luoghi sembrano quasi trasformati.

Strade dell'old town di hoi an

Old town Hoi An

Hoi An però sa catturare comunque le grazie dei viaggiatori perché, oltre alla sua bellezza antica e quasi perfetta della città vecchia, è esattamente l’opposto di ciò che chi la visita ha appena vissuto – o vivrà – ad Hanoi.
Il caos della capitale lascia spazio alla calma della piccola cittadina.
Visitare Hoi An deve essere una tappa fissa da non perdere durante un viaggio in Vietnam.
Perché?
Nonostante la ressa di turisti, passeggiare nelle vie illuminate dalle migliaia di lanterne è pur sempre un’esperienza indimenticabile. Di quelle per cui ti sembra di trovarti catapultato dentro ad un film.

Lanterne a Hoi An

Hoi An è un set fotografico a cielo aperto.
Non ho mai visto così tanti shooting fotografici a pochi metri l’uno dall’altro: ad ogni angolo coppie di innamorati, di modelli, di sposi cercano lo scatto perfetto, istruiti dai tantissimi fotografi pronti a catturare l’immagine migliore.
Imbarcazioni ad hoi an

 

COSA VEDERE E COSA FARE ASSOLUTAMENTE AD HOI AN IN DUE GIORNI?

VISITARE L’OLD TOWN E SCOPRIRE LA STORIA DEL PONTE GIAPPONESE

La Old Town di Hoi An è racchiusa in pochi isolati e si gira facilmente a piedi, è chiusa al traffico dei veicoli per la maggior parte della giornata e si può quindi girare liberamente senza avere il timore di essere investiti.
La sua architettura porta indietro nel tempo e lavorando di immaginazione ci si immerge un po’ con la mente nella cittadina che fu.
Se di giorno l’atmosfera è resa incantevole dalla miriade di colori delle case e dei negozi che si susseguono per le vie del centro, la sera sembra di trovarsi all’interno di uno di quei magnifici set allestiti appositamente per qualche bellissimo film, ricchi di persone, lanterne e barche sul fiume.
La cosa più iconica da fare nell’Old Town di Hoi An è infatti perdersi con lo sguardo tra le mille e più lanterne che si illuminano verso l’ora del tramonto, lasciando alla notte un’atmosfera romantica (da dividere con n-mila persone).

Old Town Hoi An Vietnam

La città vecchia di Hoi An è diventate Sito Patrimonio UNESCO anche grazie alla già citata architettura, influenzata anche dalle culture Cinesi, Francesi e Giapponesi ed uno dei punti più conosciuti e visitati è il Ponte Giapponese.
Il ponte originale fu costruito nel 1590 e nel corso degli anni è stato ricostruito e restaurato molte volte, fino al 1986, quando ha raggiunto la struttura che è visibile oggi.notte a hoi an

Ponte giapponese hoi an

Old Town

RILASSARSI SULLA SPIAGGIA DI HOI AN

Se avete in mente una tappa ad Hoi An d’estate non dimenticata costume e crema solare: la spiaggia vi aspetta!
Prima di iniziare a studiare il Vietnam non sapevo nemmeno ci fosse una grandissima spiaggia a pochi km dall’Old Town. An Bang Beach si trova a soli 3km dalla old town ed è una delle più conosciute.
La spiaggia è così grande che non risulta poi molto piena seppur con un grande viavai di gente; l’acqua non è cristallina – anzi – ma un po’ di relax sulla sabbia vista mare non fa mai male. Lettini e ombrelloni sono gratuiti se consumate un drink o mangiate qualcosa nella maggior parte dei bar/ristoranti affacciati sulla spiaggia ed i prezzi sono più che onesti.

An Bang Beach Hoi An

VISITARE IL NIGHT MARKET

Come in ogni città asiatica che si rispetti, anche Hoi An ha il suo mercato notturno di tutto rispetto. E pur essendo strabordante di turisti è pur sempre piacevole passeggiare tra le bancarelle che affollano le vie della città, illuminate dalle famose lanterne.
Al tramonto decine e decine di banchetti affollano le strade adiacenti al porticciolo sul fiume – all’ingresso della old town – offrendo cibo, souvenir, vestiti e oggetti vari.

La regola principale è sempre quella di non farsi ingannare: i prezzi, al night market soprattutto, sono gonfiati anche rispetto ai vari negozi di souvenir sparsi per il centro storico. Contrattate sempre e comunque.

Night Market Hoi An

Hoi An cosa vedere

FATE SHOPPING (E COMPRATE QUALCOSA SU MISURA)

Sia di giorno che di notte, la Old Town di Hoi An ha un grandissimo assortimento di negozi, stalli e bancarelle.
I prezzi sono decisamente più alti che rispetto al resto del Vietnam e, anche se non avete in mente di comprare nulla, è carino curiosare tra i vari negozi e le varie bancarelle. Parola di una donna che è generalmente allergica allo shopping!

 

Shopping a Hoi An
Grandissimo è il numero di negozi che vendono abiti e scarpe cuciti su misura, se ne trovano di ogni tipo e di ogni budget ed avrete veramente l’imbarazzo della scelta.
Bisogna come sempre fare attenzione ad evitare disastri quindi assicuratevi che chi vi assiste capisca esattamente cosa volete. Pur parlando tutti in inglese nei negozi è sempre qualcosa di limitato e potrebbero rispondere “Yes” anche quando non hanno esattamente capito. Prendete tutto il tempo necessario per scegliere materiali e tessuti e magari chiedete anche in giro ad altri viaggiatori.
Una volta scelto tutto state pur certi che il vostro abito o le vostre scarpe saranno pronte in meno di una giornata.

 

Lanterne hoi an

NOLEGGIATE DELLE BICICLETTE

Se alloggiate fuori dalla Old Town e/o se volete esplorare i dintorni vi consiglio di noleggiare una bicicletta.
Innanzitutto si rispetta l’ambiente – tema a me molto caro – ed inoltre se visitate la città nel periodo giusto è anche interessante raggiungere le spiagge o i villaggi vicino in quanto si passa in tratti di strada in mezzo ai campi di riso nel periodo più florido.
Un modo diverso per vedere le zone attorno ad Hoi An.

ASSAGGIARE LE SPECIALITÀ TIPICHE E FARE UN CORSO DI CUCINA

Hoi An è spesso considerata la capitale del cibo in Vietnam e, pur essendo iper turistica e quindi con i prezzi leggermente gonfiati per tutto ciò che riguarda il settore hospitality, non è poi così cara come ci si può immaginare.
Essendo presente una grande quantità di ristoranti lungo il fiume, nella zona della old town, la scelta è veramente vastissima.

mercato hoi an

Io, grazie anche al consiglio di un amico, ho preferito defilarmi e lasciare il fiume alle spalle, per raggiungere una piccola serie di stalli da street food che mi hanno offerto alcuni tra i piatti migliori mangiati durante il mio viaggio in Vietnam.
Qui, come un po’ in tutta la città, troverete cartelli che vi invitano ad iscrivervi alle lezioni di cucina vietnamita: non perdetele! È un ottimo modo per immergersi ancora di più nella cultura del Paese.
mercato hoi an

 

Alcune specialità da mangiare in Vietnam?

  • Cao lao – Una specialità di Hoi An. Noodles cicciosi serviti con maiale, germogli di soia, A Hoi An Specialty, Fat, chewy, yellowed noodles are served with slices of fatty pork, beans sprouts, verdure, crackers di riso croccanti e brodo di maiale;
  • Mi quang – Altra specialità di Hoi An – Noodles di riso sottili serviti in brodo con maiale, lattuga, aromi vari e crackers di riso croccanti. In aggiunta ci sono uova sode, arachidi e gamberetti.
  • Banh xeo – Una sorta di pancake di riso, acqua e curcuma, condita con scaglie di maiale, gamberetti, cipollotto e germogli di soia.
  • Banh Mi – Uno dei più famosi: una baguette farcita con maionese, carne di maiale alla griglia, coriandolo, erbe aromatiche, verdure in salamoia e salsa al peperoncino.

E non mancate di sorseggiare la birra locale alla spina, super economica e leggera!

corsi di cucina e buon cibo hoi an

TIPS

COME RAGGIUNGERE HOI AN
Hoi An è collegata benissimo con tutto il Paese. Potete raggiungerla in aereo, treno o bus.
Il viaggio dall’aeroporto di Danang ad Hoi An dura circa 45 minuti e con un taxi/auto privata il prezzo è di circa 20 euro.

Visualizza questo post su Instagram

 

🏮🎐A VECES UNO TIENE QUE PERDERSE PARA PODER VOLVER A ENCONTRARSE 🎐🏮 — Hoi An è probabilmente la cittadina che chiunque visiti il #Vietnam sogna di vedere quanto prima! Ci si ritrova immersi in una sorta di Paese dei Balocchi per bambini un po’ cresciuti, dove le lanterne la fanno da padrone. Se di giorno è affascinate passeggiare tra le case antiche immerse nel groviglio della Old Town, di sera prende vita una sorta di luna Park pacato che fa però pensare a quanto il turismo abbia influito in questa piccola cittadina. . . #hoian #visithoian #visitvietnam #girlswhotravel #femmetravel #athomeintheworld #travelgoals #travelcommunity #travelgoals #travelwithme #southeastasia #backpackerstory #goexplore #govietnam #vietnamcharm #gotovietnam

Un post condiviso da ELISA SALVADEO (@tripvillage) in data:

Sogna,Crea,Viaggia Travel Designer

Hai trovato utile questo post? Condividilo sui tuoi social!
Elisa - Tripvillage
Elisa - Tripvillage
Nata con la passione della danza, mi avvicino ai viaggi solo nel 2007 a seguito di un infortunio al ginocchio: da quel momento non mi sono più' fermata! Sono felice con un viaggio prenotato e la mia macchina fotografica tra le mani. Il pensiero di poter visitare tutto il mondo mi fa battere forte il cuore: da qui nasce il mio nuovo progetto lavorativo, perché dietro ad una scrivania non ci riesco proprio a stare! Interista nel cuore e amante degli animali.
TRIPVILLAGE - Blog di viaggi
Leave a Comment