Vietnam

ESTREMO NORD DEL VIETNAM: CONSIGLI PER IL TREKKING A SAPA

trekkingasapa

La cosa di cui meno ero convinta del viaggio in Vietnam era il trekking a Sapa.
Avevo paura di rimanerne delusa. Perché?
“Una volta viste le risaie di Bali non potranno più farmi effetto le altre” pensavo.
Ecco, mi sbagliavo.

Se il viaggio in Vietnam è organizzato nel periodo giusto, il trekking a Sapa sarà uno dei ricordi più fermi ed emozionanti che porterete a casa.
Sapa racchiude natura e tradizioni.
Incastonata tra le valli ed i villaggi dell’estremo Nord del Vietnam – al confine con la Cina – dove le minoranze etniche la fanno da padrone e la vita scorre lenta e silenziosamente, seguendo il ritmo della natura.
Fare trekking a Sapa significa riempirsi gli occhi di risaie verdeggianti, di cascate e parchi a perdita d’occhio. Significa attraversare piccoli villaggi dove il niente è tutto, e dove anche il nostro più piccolo negozio di paese sembra un grande centro in confronto.
Viaggi in Vietnam a Sapa

Sapa è stata – insieme ad Halong Bay – una delle esperienze più belle vissute in Vietnam.
Il contatto con la natura è sempre qualcosa che riporta la vita dentro ognuno di noi. Immergersi nella natura più semplice, quella di un campo di riso, camminando nel silenzio dei tuoi passi, è ciò che riesce a farti estraniare per qualche ora dalla vita di tutti i giorni.
Riordina i pensieri e li allinea in modo organizzato, prima che ritornino ad essere una matassa indefinita quando ti ritroverai sul volo di ritorno.

trekking a sapa

Fare trekking a Sapa mi ha permesso di riscoprire alcune piccole cose della vita.
Benché siano tutti organizzati e, come nel mio caso, si mangia insieme a tanti altri turisti, ci si ritrova pur sempre in un piccolo villaggio immerso nel quasi nulla.

In quel villaggio dove un bambino – una volta che tutti si sono alzati dai tavoloni dopo aver pranzato – circola qua e là agitando le lattine di coca sperando di trovarne un goccio per lui.
Quello stesso bambino è quello a cui gli occhi si illuminano quando gli offri la frutta che tu hai avanzato.
È in quel momento che ti accorgi di essere forse un po’ stupido a lamentarti dei problemi o degli incidenti di percorso – che a te sembrano macigni ma a confronto sono sassolini – che la vita ti pone.

villaggio a sapa vietnam

villaggio a sapa vietnam
cof

La differenza tra le risaie di Bali e quelle di Sapa l’ho proprio notata in questa cosa: il contatto con le persone del posto.

A Bali sei travolto dalla loro bellezza e ti godi ogni singolo istante di pace, senza contatti.
A Sapa hai l’incontro con gli abitanti dei villaggi, con le svariate minoranze etniche che si distinguono ai nostri occhi grazie ai colori degli abiti. Attraversi letteralmente i campi di riso, mentre loro sono all’opera per raccogliere i frutti della terra: hai l’incontro con la vita vera del luogo che stai visitando.homestay a sapa in vietnam

risaie a sapa in vietnam
Per evitare di destreggiarmi tra bus/treni notturni/villaggi e percorsi, ho deciso di affidarmi ad un’agenzia per poter avere un pacchetto completo di trasporti/guida locale per il trekking e alloggi.
Dopo vari contatti ho scelto di appoggiarmi ad ALO Travel Asia perché, in base alle risposte date a tutte le mie domande, mi sono sembrati i più preparati ed attenti.

VISITARE SAPA IN VIETNAM: COSA SAPERE?

TREKKING A SAPA: QUANDO ANDARE?

Io ho visitato il Vietnam a inizio settembre – appena prima del periodo di raccolta – quando le risaie sono al loro massimo splendore, con tante sfumature di verde e con ben netta la definizione dei vari terrazzamenti. Il periodo perfetto per dedicarsi al trekking nelle risaie di Sapa.

trekking a sapa

Bisogna infatti tenere conto della stagione in quanto si rischia di arrivare fino a qui senza poter ammirare la vera bellezza del luogo.
I mesi tra aprile- maggio e settembre-ottobre sono i più indicati.

TREKKING A SAPA: COSA È COMPRESO NEL PREZZO?

Per quanto riguarda ALO Travel Asia il pacchetto fornito è molto conveniente.
Avrete le due giornate completamente organizzate con il minimo sforzo.
L’agenzia si occuperà dei biglietti per il treno notturno da Hanoi in direzione Lao Cai, della guida, dell’alloggio per la notte in una homestay di un villaggio della zona, dei pasti e del bus di ritorno ad Hanoi.treno notturno per sapa

Per quanto riguarda il treno notturno ne avevo lette di ogni – dalla scomodità alla poca pulizia, blatte comprese – ma bisogna tenere conto che ci sono tantissime compagnie che effettuano il tragitto.
Io ho viaggiato con la Dream Express e mi sono trovata molto bene. La cabina era pulita e molto carina, con 4 letti e acqua e qualche piccolo snack per il viaggio.
Se dovete cenare fatelo prima di salire sul treno o procuratevi qualcosa da asporto perché non troverete punti di ristoro.
Si tratta di un viaggio in treno di circa 8 ore, per la maggior parte delle quali dormirete, quindi no worries. Se poi siete fortunati come noi incontrerete anche altri viaggiatori con cui condividere un piacevole ricordo.

TREKKING A SAPA: LA MIA ESPERIENZA CON ALO TRAVEL ASIA

Il programma per il trekking a Sapa che ho scelto di seguire grazie alla consulenza di ALO Travel Asia, prevedeva 2 giorni e 1 notte dove – in totale – ho macinato circa 20 km a piedi.

Lao Cai Station Vietnam
cof

All’arrivo alla stazione di Lao Cai c’era la nostra guida ad attenderci.
Dopo la colazione è iniziato il lungo percorso che ci ha permesso di immergerci nelle risaie, fino a raggiungere l’Y Linh Ho Village per il pranzo.
La prima parte del trekking porta via tutta la mattina ed è sicuramente la più faticosa, soprattutto se il sole splende alto, l’umidità è alle stelle ed il fango cercherà di farvi scivolare ogni quindici minuti.
L’emozione di trovarsi però finalmente qui farà dimenticare ogni sforzo. villaggio a sapa vietnam

Visitare Sapa in VietnamDopo il pranzo si cammina ancora un po’ per raggiungere la homestay. Qui ho trascorso alcune tra le ore più incantevoli della mia vita. Dopo la stanchezza del trekking si arriva in questa casa immersa nel verde, dove si trascorrere il resto del pomeriggio e la notte immersi nel silenzio di questa pace surreale.

L’indomani siamo ripartiti per un percorso più corto ma più impegnativo, fatto di pendenze e soprattutto di Foresta di Bambù.
Ecco, la foresta di Bambu è stata un mezzo incubo: “Guardate dove metto i piedi io e seguite i miei passi. Attenti a dove mettete i piedi. Attenti a dove mettete le mani perché ci sono ragni e serpenti.” Praticamente sembrava una puntata di Survivor!

L’esperienza è stata comunque bella soprattutto per gli scenari incontrati e per la pace che solo la natura riesce a dare.homestay a sapa

Mi sento però di dire non lo consiglierei esattamente a tutti.
Non tanto per la distanza (quando viaggio mi è capitato di camminare per 20 km in un solo giorno) quanto per il percorso unito al meteo.

La nostra guida ci ha chiesto se avremmo preferito un percorso più semplice – perdendo gran parte della vista delle risaie – o quello in mezzo ai campi, più suggestivo e faticoso.
Abbiamo ovviamente scelto il secondo, in sentieri un po’ impervi per via del fango, rischiando di cadere ogni mezz’ora circa.

La loro abilità a percorrere questo tipo di strada ogni giorno non ha permesso a chi era con noi di rallentare il passo per permetterci di godere un momento di più del panorama in cui eravamo immersi: non abbiate vergogna a chiedere di fermarvi quando ne avete necessità.

L’agenzia, prima della partenza, si informa in ogni caso sul vostro stato di salute e sulla vostra preparazione fisica quindi non preoccupatevi e fidatevi.

Trekking a sapa viste mozzafiato

Trekking a Sapa in Vietnam

Info Utili:

• Ricordate un piccolo asciugamano da usare in treno per la faccia o per lavarvi i denti
• Meglio se abbiate con voi un paio di scarpe di ricambio (io sono finita nel fango fino al polpaccio)
• Viaggiate leggeri.
• Per contattare ALO Travel Asia potete visitare il loro sito internet (scrivete che avete trovato il contatto su Tripvillage). Io ho avuto il piacere di interagire sempre con Anh, che si è sempre rivelata super gentile e disponibile. Un vero tesoro per questo viaggio.

 

Sogna,Crea,Viaggia Travel Designer

[articolo in collaborazione]
Hai trovato utile questo post? Condividilo sui tuoi social!
Elisa - Tripvillage
Elisa - Tripvillage
Nata con la passione della danza, mi avvicino ai viaggi solo nel 2007 a seguito di un infortunio al ginocchio: da quel momento non mi sono più' fermata! Sono felice con un viaggio prenotato e la mia macchina fotografica tra le mani. Il pensiero di poter visitare tutto il mondo mi fa battere forte il cuore: da qui nasce il mio nuovo progetto lavorativo, perché dietro ad una scrivania non ci riesco proprio a stare! Interista nel cuore e amante degli animali.
TRIPVILLAGE - Blog di viaggi
Leave a Comment